La sindaca di Brindisi ritira le dimissioni: ritrovata la serenità politica

BRINDISI-Una ritrovata serenità politica e l’urgenza della conferenza dei servizi fissata per mercoledì a roma presso la sede del Ministero dell’ambiente portano la sindaca di Brindisi Angela Carluccio a ritirare le dimissioni rassegnate il 24 gennaio scorso.
L’urgenza della mia decisione, dice la Carluccio, è legata alla necessità di disporre della pienezza delle funzioni in occasione della posizione che il Comune di Brindisi, nella persona del suo sindaco, è chiamato ad assumere nella Conferenza di Servizi sul riesame e il rilascio dell’Autorizzazione Integrata Ambientale per l’esercizio della Centrale Termoelettrica “Federico II – Brindisi Sud”. Questioni di eccezionale rilevanza per gli interessi del territorio e della popolazione. A questi motivi si aggiunge quella che il primo cittadino definisce una “ ritrovata serenità della situazione politica” .

Con il consigliere comunale Pd Damiano Flores passato nella maggioranza, la sindaca ha ora ha i numeri per governare . Flores inoltre ha proposto il notaio Errico come vicesindaco. “Passare alla maggioranza – spiega il consigliere dei Democratici e Socialisti – è stata una scelta seria, di responsabilità nei confronti della città. Andare subito alle elezioni sarebbe stato un grande errore. la maggioranza è salva quindi, con Flores, la sindaca può di fatto contare su 17 voti a favore (compreso il suo) contro 16.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*