Ruggeri conferma ipotesi di Negro ma Marra dice no

LECCE- Il tavolo del centro sinistra non trova una soluzione definitiva per indicare il proprio candidato sindaco per Lecce. Presenti al tavolo il vicepresidente del Consiglio regionale della Puglia, Antonio Maniglio del Partito Democratico, il segretario provinciale e cittadino del Pd Salvatore Piconese e Fabrizio Marra. E ancora: il senatore Totò Ruggeri e Carmelo Isola per l’Udc e il coordinatore provinciale Giuseppe Renis di Puglia in più.

Oggi Negro in diretta televisiva e telefonica con il segretario regionale del Pd propone le primarie. Ed a distanza di qualche ora nella sede della federazione dei democratici la delegazione dell’Udc, Ruggeri ed Isola, ripropongono la consultazione allargata come dichiarato dal segretario Ruggeri.

I riferimenti del partito di Casini abbandonano la riunione per far meditare il resto della coalizione sulla proposta avanzata per non rompere la coalizione ma dopo pochi minuti il tavolo si scioglie ed anche il segretario cittadino Marra invoca alla riflessione il partito dell’Udc.

Più che un tavolo del centrosinistra per decidere è stato un incontro di meditazione. Tra qualche ora Carlo Salvemini sarà pronto ad interpretare il suo post di ieri su Facebook: Ora parlo io e si capirà se il candidato in pectore accetterà comunque , sembra questa l’ipotesi , oppure accetterà le primarie o dirà anche lui : grazie ma faccio un passo indietro. Poche altre ore e tutto potrebbe esser più chiaro, condizionale d’obbligo visto le evoluzioni di questi mesi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*