Droga dall’Albania a Roma con tappa pugliese, 13 arresti

TARANTO- Spaccio di internazionale di droga e un’attività che va avanti da 10 anni anni. In un covo il nascondiglio della banda, con le immagini diffuse dalla Polizia. L’organizzazione che agiva tra Albania e Roma smantellata nelle scorse ore dalla polizia e dalla direzione distrettuale antimafia ha portato a 13 arresti e ha toccato anche la Puglia .
A capo del sodalizio criminale un gruppo di albanesi in grado di spostare grossi carichi di cocaina ed eroina. Aveva disponibilità di armi. La banda disponeva di affiliati fatti giungere in Italia appositamente dall’Albania per riscuotere con metodi violenti crediti per forniture di droga non pagate dai vari debitori morosi. Era attiva a Bari e anche a Taranto.

Durante le indagini Sono state intercettate centinaia di utenze telefoniche di gestori sia italiani che esteri, albanesi, rumeni, che hanno permesso di delineare i ruoli ricoperti da ogni personaggio. A capo un albanese che organizzava le importazioni di cocaina ed eroina.

Tra gli arrestati un uomo di Taranto e due albanesi di base nella provincia di Bari. Erano i principali e consolidati acquirenti della droga, le cui forniture erano assicurate dal gruppo di albanesi per la successiva distribuzione nel territorio pugliese. Una rumena da anni residente in Italia, faceva da corriere, occupandosi di trasportare la sostanza stupefacente in Puglia gestendo anche la contabilità.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*