Trovata Audi utilizzata per commettere furti. Brindisino in manette

BRINDISI- Nascondeva nel suo garage un’auto rubata con all’interno una macchinetta cambia soldi di provenienza furtiva. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Brindisi hanno tratto in arresto,in flagranza di reato, Alessandro ARGENTO di 26 anni. Ritenuto dagli investigatori colpevole di riciclaggio di autovettura provento di rapina.
L’auto è un’Audi RS3 rapinata a Mesagne il 20 giugno scorso, mentre si trovava su una bisarca in transito verso il circuito automobilistico di Nardò. L’uomo è stato sorpreso dai carabinieri in contrada Villanova, all’interno di un garage con l’auto rubata. All’interno del bagagliaio, i militari hanno rinvenuto una macchinetta cambia soldi, rubata a Maglie, e alcuni arnesi da scasso.

L’Audi RS3, originariamente con targa tedesca e di colore blu, sarebbe stata utilizzata per commettere furti in provincia di Lecce e Brindisi. Sul mezzo è stata rinvenuta una targa posteriore italiana, appartenente a una Fiat Punto, risultata smarrita dal legittimo proprietario. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato condotto in carcere.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*