Ilva, fumata rossa da un’acciaieria. Peacelink: norme sull’ambiente non rispettate

TARANTO- In una nota, con foto al seguito, Peacelink Taranto denuncia: “Alle 12.37 si è verificato un evento emissivo non convogliato, presso gli impianti dell’Acciaieria 1 dello stabilimento Ilva di Taranto. A più di quattro anni dal decreto Aia (Autorizzazione integrata ambientale) del 2012 è la dimostrazione che le prescrizioni dell’Ilva di Taranto non sono attuate e viene disatteso il rispetto delle normative ambientali italiane ed europee”.

L’attestazione delle prescrizioni Aia non giungono soltanto da questi eventi visibili e percepiti dalla popolazione – precisa l’associazione ambientalista –ma vengono chiaramente riportati sulla documentazione di Ispra pubblicata sul sito del ministero dell’Ambiente. Ci piacerebbe conoscere -conclude Peacelink – il parere del ministro Gian Luca Galletti in merito a queste emissioni. E a lui rivolgiamo una domanda: come rispetteranno le normative ambientali gli eventuali nuovi acquirenti di Ilva spa, se le stesse leggi oggi non sono rispettate dalla gestione commissariale e quindi dallo stesso governo?”. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*