Varato il piano antigelo: in allerta il soccorso stradale, unità di crisi attiva giorno e notte

LECCE-Ci si prepara al grande freddo, alla possibile neve, al pericolo ghiaccio. Dopo l’allerta diramata dalla Protezione civile regionale, la Prefettura di Lecce e i Comuni stanno predisponendo piani appositi per affrontare un fine settimana che si preannuncia critico per tutta la Puglia.

La Prefettura, nelle scorse ore, ha messo in guardia il servizio stradale provinciale e quello di Anas, per la predisposizione di eventuali mezzi spargisale e per il controllo delle arterie di competenza. Inoltre, ha emanato una circolare di rinforzo alle amministrazioni locali, richiamando l’attenzione dei sindaci sul soccorso ai senzatetto e a cittadini che appartengono a fasce deboli, come anziani o persone che vivono in abitazioni fuori dai centri abitati, anche ai fini di eventuali esigenze sanitarie.

Su Lecce, particolare attenzione ai clochard, situazione monitorata dalla Prefettura d’intesa con i Servizi Sociali: già dalla scorsa notte, molti senza fissa dimora sono stati accompagnati presso Masseria Ghermi, la struttura comunale dove tra l’altro si stanno allestendo due ulteriori tende con lettini. Anche perché i 90 posti letto delle quattro strutture della Casa della Carità sono tutti già pieni. “Abbiamo dovuto chiedere ad un b&b di ospitare per queste notti una coppia – dice don Attilio Mesagne, direttore della Caritas diocesana – perché non abbiamo più spazio e le persone non possono certo dormire all’addiaccio”.

Anche la Croce rossa sta rafforzando la sua presenza, attraverso l’incremento delle unità di strada, con ulteriori venti volontari, anche per la distribuzione di tè e cioccolato caldo nei luoghi più critici. In mattinata, a Lecce, poi, la riunione tra il sindaco Paolo Perrone, l’assessore alla Protezione civile Andrea Guido, il dirigente Fernando Bonocuore. È stata firmata l’ordinanza per l’istituzione del Coc, il centro operativo comunale, che sarà attivo giorno e notte, per le prossime 24-36 ore, nella sede della Polizia Municipale di Viale Rossini.

Sarà Bonocuore a coordinare le operazioni di protezione civile, tramite i vigili urbani e con il supporto delle associazioni di volontariato del territorio. “Vigileremo in particolare su sottopassi, all’occorrenza ci saranno restringimenti alla circolazione – spiega il dirigente – Se la calamità naturale dovesse andare a colpire zone della città, siamo pronti. Restiamo a disposizione per eventuali segnalazioni relative ad alberi pericolanti o distacco di cornicioni. I mezzi della Lupiae saranno impiegati per lo spargimento di sale sulle strade”.

Il vero problema, infatti, più che la neve, sarà altro: sono previsti pioggia, venti fino a 80-100 km/h e poi gelo, che rischia di trasformare le strade in pericolose piste di ghiaccio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*