Appello dall’emporio della solidarietà: “i poveri sono di tutti”

LECCE- Non ci sono festività che tengano: ogni giorno, ogni famiglia dovrebbe avere un pasto caldo in tavola, eppure non è così. A Lecce le persone indigenti sono sempre di più e cresce il numero di chi ha bisogno di fare la spesa gratis, grazie alla raccolta di alimenti, all’Emporio della solidarietà della Comunità Emmanuel, una realtà fondamentale ma che, paradossalmente, rischia di chiudere perché mancano i grandi finanziatori, siano essi pubblici o privati.

Qui, quando il grande “supermercato” sulla Lecce-Novoli apre, c’è sempre la fila. Quindi quello che c’è sugli scaffali non basta mai. Basta andare sul sito emporiosolidalelecce.it, poi i passaggi sono semplicissimi. Inoltre bisogna fare in modo di beneficiare al massimo della Legge Gadda, la cosiddetta “anti sprechi”, con la quale la grande distribuzione dona le eccedenze e ne trae agevolazioni. Guardate queste mele: perché “fuori misura” (troppo piccole o troppo grandi), non vengono vendute. Ora un sacco di famiglie che fanno la spesa all’emporio potranno mangiare frutta fresca.
Ma anche ognuno di noi, ogni comune cittadino, può fare qualcosa.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*