Perrone invita a cena ed invece degli auguri si sfiora la rissa. Due consiglieri divisi dai presenti

LECCE-Il palco, un noto ristorante del centro storico, i protagonisti i consiglieri di centrodestra anche se l’annuale invito era rivolto a tutti i componenti dell’aula consiliare di Palazzo Carafa. Come ogni festività natalizia il Sindaco Perrone raduna maggioranza ed opposizione per gli auguri di rito ma quest’anno si sfiora la rissa e non tra opposte fazioni ma tra i rappresentanti del fu Pdl. Presente solo una consigliera comunale di sinistra che assiste ai duetti pre elettorali.

Si, proprio il clima rovente per la prossima primavera ha gettato l’amaro in una serata di festa. Il tutto avviene quando un consigliere dell’attuale lista Lecce 2017, ma da sempre espressione dell’ex Pdl ed ancor prima alleanza nazionale, si lancia nell’affermazione che alcuni suoi colleghi siedono in consiglio con pochissimi voti e quindi poco rappresentativi. La provocazione è all’indirizzo di un componente della compagine Lecce Città del Mondo che non la lascia cadere e verbalmente reagisce invocando, dicono alcuni presenti, cari e defunti suscitando la reazione poco pacifica di chi rimproverava la loro scarsa rappresentatività.

Reazione che ha portato, se non fossero intervenuti a sedare la imminente rissa, a voler colpire con la propria fronte la fronte altrui … così come, senza giungere ai suddetti colpi di testa, il battibecco sulla responsabilità di chi potrebbe esser il responsabile di un’ipotetica rottura del centrodestra. Da una parte la volontà di indicare senza dialogo uno dei nomi dei Cor e dall’altra la risposta rispetto al ruolo pesante di chi politicamente ha già avuto in mano le sorti della città, come dire: se non fosse un problema di famiglia non si romperebbe l’alleanza con la contro replica: non sono io a voler dividere ma la tua signora… e la cena si chiude ma le polemiche No.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*