AttualitàPolitica

Pug, Salvemini: inaudita riunione a porte chiuse

LECCE- C’è chi ha fatto una scelta diversa ed ha ritenuto di doverci essere. “Personalmente –dice Carlo Salvemini di Lecce città pubblica –ho ritenuto assieme a Saverio Citraro che quella di tenere una riunione a porte chiuse con il consulente scientifico per l’illustrazione del nuovo PUG sia stata una scelta sbagliata e incomprensibile nel metodo”.

Quando sindaco e consiglieri comunali si confrontano nel Palazzo di Città su un tema di così rilevante interesse pubblico, di così evidente impatto sul presente e futuro di Lecce, non esistono ragioni che giustifichino la decisione di chiudere le porte a cittadini e organi di informazione. Per elementare principio di trasparenza.

A maggior ragione quando s’è deciso di non portare l’argomento nella sede propria del confronto politico amministrativo, la commissione urbanistica.

Articoli correlati

A Spiaggiabella sospetti casi di Dengue

Redazione

Brindisi, Fratelli d’Italia resta in maggioranza

Mimmo Consales

Brindisi – Marciapiedi sconnessi e la gente finisce in ospedale….

Mimmo Consales

Un altro prestigioso incarico per Antonio Maruccia, Procuratore generale della Corte d’Appello di Lecce

Antonio Greco

Dal caso Gallipoli al brand Salento: il punto a Controvento

Redazione

Parcheggi, prenotazioni e appeal della città bella: oggi tavolo tecnico straordinario

Paolo Franza