Xylella: dagli olivastri una speranza per l’olivicoltura

LECCE- Continua la lotta contro la Xylella per salvare il patrimonio olivitico storico del Salento. Alcune timide speranze giungono da una ricerca, illustrata da Coldiretti e nata da un’intuizione dell’imprenditore agricolo Giovanni Melcarne e realizzata con Cnr (Ipsp di Bari e Ibbr di Perugia), Università di Bari e centro “Basile Caramia”.

Stando a quanto emerso, sarebbero stati individuati, in zone completamente infette dal batterio, alcuni olivastri in piena vegetazione, risultati essere immuni alla Xylella. Ora i ricercatori continueranno a monitorarli ed eventualmente a valutare come soluzione la pratica dell’innesto

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*