Referendum, in Puglia l’affluenza supera il 61 per cento. Vince il NO. Renzi annuncia dimissioni

SALENTO- Vittoria schiacciante del No al Referendum Costituzionale. Un risultato questo che ha portato il premier Matteo Renzi ad annunciare le sue dimissioni:  Il popolo italiano “ha parlato in modo inequivocabile chiaro e netto. Questa riforma è stata quella che abbiamo portato al voto, non siamo stati convincenti, mi dispiace, ma andiamo via senza rimorsi. Come era chiaro sin dall’inizio l’esperienza del mio governo finisce qui”, ha detto ancora Renzi. “Nel pomeriggio riunirò il Consiglio dei ministri e poi salirò al Quirinale per consegnare al presidente della Repubblica le dimissioni

In Puglia l’affluenza è stata del 61,70%. In provincia di Bari ha votato il 63,79% degli aventi diritto; il 61,97% a Lecce, il 61,76% nella provincia di Barletta-Andria-Trani (Bat), il 61,09% a Taranto, il 60,07% a Brindisi, il 58,65% a Foggia.

«Approvate voi il testo della legge costituzionale concernente “Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione” approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016?». E’ questa la domanda a cui gli italiani sono stati chiamati  a rispondere alle urne, aperte fino alle 23,00.

All’esame del voto, la revisione di 47 articoli della Costituzione, riforma elaborata dalla ministra Maria Elena Boschi e proposta dal governo Renzi.Gli elettori possono rispondere crociando la casella del SÌ, se sono d’accordo, o del NO, se sono contrari. Nel Salento gli elettori sono 475.371 a Taranto e Provincia, 656.457 leccesi e 324.362 brindisini.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*