Via Jacopone da Todi, distacco dell’acqua scongiurato con una protesta “condominiale”

TREPUZZI- Qui a Trepuzzi In via Jacopone da Todi al civico n°6 l’incubo distacco dell’acqua ritorna mercoledì mattina. Ma loro, le 22 famiglie che abitano nel condominio, non ci hanno pensato due volte: vedendo arrivare l’auto con a bordo due dipendenti dell’acquedotto pugliese sono scesi tutti insieme a protestare.

Schierati davanti al contatore di chiusura hanno ricordato agli operatori il decreto legge pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale lo scorso 14 ottobre e che sancisce l’obbligo di Aqp di assicurare anche ai morosi un “minimo vitale” di 50 litri al giorno. Battaglia questa sposata anche dal Presidente della commissione controllo l’On. Antonio Rotundo e sulla quale il Consigliere Abaterusso ha presentato una mozione che sarà discussa nei prossimi giorni.
Davanti al muro umano, determinato ma pacifico, i due operatori hanno fatto dietrofront abbandonando il campo. Per ora dunque il pericolo di restare letteralmente a secco è stato scongiurato.

E.Fio

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*