Qualità della vita, la sanità risale la china

LECCE- “Il Sistema Salute di Lecce dà segni di vitalità, risalendo dal 73° al 64° posto tra le 110 province d’Italia”. È la fotografia scattata dall’obiettivo di Italia Oggi, il quotidiano economico che da 18 anni realizza la ricerca sulla Qualità della Vita in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Sociali ed Economiche dell’Università La Sapienza di Roma. Per il direttore generale della Asl di Lecce, Silvana Melli, «Lo studio ci segnala che, come azienda sanitaria, abbiamo imboccato la strada giusta. Lecce, è nella terza fascia: lontana dall’ultima, che ha livelli insufficienti di servizi e qualità, ma vicina alla seconda, che annovera le province con un livello accettabile. I dati del monitoraggio ci ricordano anche -cotinua- l’esistenza di questioni che vanno affrontate, ad esempio Cardiologia, Cardiochirurgia e Oncologia, oltre alla dotazione di Risonanze magnetiche e Tac. Tuttavia, queste criticità coincidono con i percorsi e con l’impegno ad acquisire le attrezzature, che sono già in fase di aggiudicazione o di assegnazione».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*