“The Monuments People”: tutti insieme per ricostruire la storia artistica di Amatrice

minerva

LECCE- Dopo il terremoto del 24 agosto, la voglia di aiutare e di ricostruire il cuore d’Italia non molla il Salento e il resto della nostra Regione. Da un’idea dell’associazione A.G.A.P. (Guide Turistiche e Accompagnatori della Regione Puglia) nasce  l’evento “The Monuments People”: una serie di visite guidate tematiche, dislocate in tutto il territorio e che abbia come scopo quello di raccogliere fondi da destinare al restauro di alcune opere del museo civico “Cola Filotesio” di Amatrice. La struttura museale, situata in una ex chiesa del XIV sec. andata quasi completamente distrutta,people conservava opere importantissime per la storia artistica del territorio di Amatrice che si sta cercando di restaurare grazie agli interventi delle istituzioni.

“Noi vogliamo focalizzare l’attenzione sul Museo Civico poiché custode, per sua natura, dei saperi della comunità. Ricostruire il futuro di una città significa non perdere le tracce del suo passato. Non conosciamo ancora perfettamente l’entità della tragedia, e speriamo che a breve le istituzioni (Soprintendenze) potranno quantificare ciò che è stato irrimediabilmente perso, da ciò che si potrà recuperare”.

Intanto scende in campo il loro progetto-evento, nato da un’idea che è cresciuta e si è sviluppata attraverso Facebook e Twitter. Al via  una serie di appuntamenti che si concentreranno per tutto il mese di dicembre con un itinerario culturale ad hoc o l’apertura straordinaria di un monumento. I partecipanti all’iniziativa potranno prenotare i percorsi guidati che e in questo modo la quota di partecipazione verrà devoluta al restauro delle opere del Museo Civico di Amatrice.

people2

“Il sisma del 24 agosto non ha colpito solo il cuore dell’Italia -conclude l’associazione Agap- ma anche le sue periferie … le sue gambe, le sue braccia e la sua testa!”.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*