Anche la Puglia verso l’obbligatorietà dei vaccini

BARI- Dopo la Regione Emilia Romagna che ha approvato una legge che obbliga a sottoporre a vaccinazione tutti i bambini che frequentano gli asili nido, anche la puglia potrebbe scegliere di rendere obbligatori i vaccini fino a 17 anni. Il testo della proposta di Legge è composto da cinque articoli, il primo prevede che “per preservare lo stato di salute dei minori e della collettività con cui vengono a contatto, costituisce requisito di accesso ai servizi educativi, pubblici e privati l’avere assolto da parte del minore agli obblighi vaccinali prescritti dalla normativa vigente”.
La proposta è stata presentata dai consiglieri regionali Fabiano Amati e Sabino Zinni. Sulla scia della norma appena approvata in Emilia Romagna nell’ambito di una legge di riforma dei servizi educativi per la prima infanzia, si prova ad affrontare e contrastare anche in Puglia il preoccupante calo delle coperture vaccinali che nel corso degli ultimi anni si sta verificando.

Tra chi ha sottoscritto la proposta di Legge il consigliere del Pd Ernesto Abaterusso per il quale si tratta della “ennesima dimostrazione dell’attenzione che la Regione ha nei confronti dei più piccoli e della volontà di tutelare il diritto all’istruzione che deve sempre essere accompagnato dal diritto alla salute, ed il consigliere Enzo Colonna, favorevole alla legge regionale per la vaccinazione sui minori, “ ma – ha aggiunto – sia garantito il diritto allo studio”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*