Parcheggi selvaggi e passeggio a piedi, nel fine settimana è il caos sulla Ss275

doc cantina salice

SURANO-Quelle che, per ragioni di sicurezza, dovrebbero essere banchine transitabili si trasformano in un lungo parcheggio selvaggio. La carreggiata più che intasata in entrambe le direzioni di marcia e le auto che devono svoltare a sinistra e si fermano al centro aumentano i pericoli, anche quando si viaggia a passo d’uomo.

Lungo la statale 275 è il caos, puntualmente, ogni fine settimana. Questa è la situazione all’altezza di Surano, in prossimità dei centri commerciali e ipermercati che si affacciano direttamente sull’arteria.Nessuno a dirigere il traffico, a vigilare sul rispetto delle norme basilari del codice della strada, a impedire la sosta impossibile lungo entrambi i lati.

Ad aggravare il quadro c’è il viavai a piedi delle persone che si spostano sulla statale come se fosse un corso cittadino, al buio, da un negozio all’altro, attraversando le corsie o passeggiando ai bordi. Inevitabili le lunghissime code al semaforo che regola l’incrocio. Ma ciò che è peggio è il far west totale in cui i pomeriggi del sabato e della domenica sono trasformati, soprattutto in prossimità del periodo delle feste natalizie.

Dalle 16 fino alle 21, quella che è una grande corsa all’acquisto si tramuta, puntualmente, in un attentato alla incolumità pubblica. E non c’è nessuno a impedire la bolgia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*