Referendum costituzionale, in piazza le ragioni del “No”

LECCE/ALESSANO- Per una Costituzione di tutti che continui ad essere il simbolo dell’unità e non della divisione, perché la riforma svaluta il ruolo del parlamento, perché in vista del 4 dicembre, data in cui i cittadini italiani sono chiamati a votare per approvare o meno la riforma costituzionale, i rappresentanti del Comitato per il No al referendum continuano ad essere presenti tra la gente e a portare in piazza, per le strade, dai comuni più piccoli sino al cuore della città i motivi del no.
Nell’ultima domenica di ottobre tappa cittadina in piazza S.Oronzo con il gazebo allestito da forza italia insieme al comitato provinciale per il no al referendum.  Scende in piazza, tra la gente, informa, coinvolge ma sopratutto spiega, perchè informare può fare la differenza…

Mobilitazione anche ad Alessano con un banchetto e la distribuzione del materiale informativo nella piazza del paese.

È la riforma dei conflitti secondo il comitato che invita quindi ad andare a votare e, una volta nell’urna, a crociare no sulla scheda che chiede di approvare una riforma bluff voluta da un governo illegittimo che nessuno ha votato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*