Lecce e Foggia non si fanno male e adesso inseguono

LECCE (di Tonio De Giorgi)- Al Via del mare è finito in parità, 0-0, il posticipo dell’undicesima giornata, il big match tra Lecce e Foggia. Si è giocato davanti a oltre 17 mila spettatori.

 

Lecce-Foggia 0-0

Lecce

Bleve; Vitofrancesco, Cosenza, Giosa, Ciancio; Lepore, Arrigoni (27’st Fiordilino), Mancosu (41’st Tsonev); Pacilli (44’st Doumbia), Caturano, Torromino

A disposizione: Chironi, Gomis, Contessa, Monaco, Vutov, Capristo, Vinetot, Maimone, Persano

All. P. Padalino

Foggia

Sanchez; Angelo, Martinelli, Empereur, Rubin; Agnelli, Vacca, Gerbo; Chiricò (36’st Sarno), Padovan, Mazzeo (27’st Sainz Maza)

A disposizione: Tucci, Loiacono, Quinto, Letizia, Agazzi, Sicurella, Dinielli, Riverola, Sansone

All. G. Stroppa

Arbitro: F. Guccini di Albano Laziale

 

Al Via del mare finisce 0-0 il big match tra Lecce e Foggia. Un risultato tutto sommato giusto per le occasioni avute da una parte e dall’altra. Sia il Lecce sia il Foggia hanno colpito due legni: i foggiani con Rubin nel primo tempo, i leccesi con Mancosu. Il tecnico Padalino si affida alla formazione tipo. Le due squadre si affrontano con il 4-3-3. La prima occasione è del Foggia con un’iniziativa dell’ex Chiricò che conclude di sinistro, Bleve blocca in due tempi (3′). Al 5′ il Foggia vicino al vantaggio: Agnelli serve Rubin che al volo calcia di sinistro e colpisce la traversa. al 20′ il Lecce si fa vivo in area avversaria, ma a Caturano non riesce la deviazione in porta. Al 27′ ci prova Pacilli, ma il suo tiro è centrale. Alla mezzora l’occasione più limpida per il Lecce: dopo una manovra avvolgente il pallone del vantaggio capita sui piedi di Torromino che però calcia sul fondo. Al 32′ cross di Vitofrancesco e tentativo in acrobazia di Caturano, di poco fuori. Quattro minuti dopo Caturano approfitta di una indecisione di Rubin, ma un rimpallo sullo stesso attaccante giallorosso favorisce il portiere foggiano. Al 38′  Torromino sceglie il tempo giusto per lanciare Caturano, ma l’attaccante spara sul portiere. Al 45′ Pacilli serve ancora Caturano, ma il suo sinistro finisce a lato. Nel secondo tempo, al 10′, un tiro di Agnelli è deviato in angolo da un difensore. Al 15′ Torromino cambia lato d’attacco e crossa in mezzo per un colpo di testa di Caturano che fa urlare al gol, ma scuote solo la rete dall’esterno. Al 16′ percussione centrale di Mancosu, il cui destro scheggia la base del palo. Domenica prossima il Lecce sarà ospite del Fondi. In classifica Lecce e Foggia sono adesso secondi e si portano ad un punto dalla Juve Stabia nuova capolista del girone.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*