Spari in macelleria, gambizzato 36enne: un arresto

SAN VITO DEI NORMANNI- Gli spari, la fuga e poi l’arresto. Paura in serata a San Vito dei Normanni, dove un giovane ha fatto irruzione in una macelleria e ha esploso alcuni colpi d’arma da fuoco. Uno di questi ha ferito il titolare al piede sinistro, un 36enne del posto. È successo poco dopo le 20.30. A finire in manette Antonio Zito,24enne di Brindisi, già noto alle forze dell’ordine.

Il giovane, dopo aver premuto il grilletto, ha abbandonato la pistola sul posto ed è fuggito via. Immediato l’intervento del 118 e dei carabinieri. Mentre il 36enne è stato condotto al Perrino, i militari hanno iniziato le ricerche riuscendo a rintracciare il 24enne e ad arrestarlo.

All’origine del folle gesto, sembra, un debito di denaro non onorato dalla vittima. L’arma è stata sequestrata. Al titolare della macelleria è stato diagnosticato un “trauma da ferita d’arma da fuoco all’arto inferiore sinistro”: se la caverà con 30 giorni di prognosi.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*