Dall’Italia al Politeama, il Miur premia le eccellenze della scuola

LECCE-  Dopo Napoli, Lucca e Roma sbarca a Lecce, nel Politeama Greco, la giornata delle eccellenze, organizzata dalla direzione generale per gli ordinamenti scolastici e dal Miur con l’obiettivo di riconoscere pubblicamente l’impegno di 100 eccellenze, studenti super bravi in arrivo da tutta Italia e confluiti in un teatro gremito. Ad accoglierli giovani come loro, gli studenti del Calasso di Lecce impegnati nell’organizzazione di una grande festa che ha visto come ospiti i beniamini sportivi dei ragazzi e nomi noti del mondo della musica come al bano, nelle vesti di ambasciatore Fao e del cinema, l’attore Ettore Bassi.  Insieme a loro il campione under 16 di surf Giovanni Caretto e la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio Francesca Dallapè. Oltre alle istituzioni e alle autorità del territorio, come l’assessore Leo e il sottosegretario al Miur Angela d’Onghia.

Ma la scuola e l’università in questo periodo sono costellate dal malumore dei docenti e dai tagli alla ricerca. La scuola è il futuro dice il sottosegretario e i docenti devono essere messi nelle condizioni di lavorare bene. E sulla chiusura di Nanoscienza a Lecce il sottosegretario dice: “Si accorpare per lavorare meglio”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*