Contrabbando internazionale di carburanti, coinvolte aziende di Carmiano e Brindisi

CARMIANO- Arresti, sequestri, decine di perquisizioni in Italia e in 5 paesi europei e un’indagine che arriva sino al Salento. Ci sono anche un deposito di carburanti di Carmiano e uno di Brindisi nella maxi Operazione internazionale di Carabinieri e Agenzia delle dogane contro il contrabbando di carburanti gestito da un gruppo criminale. Un’ operazione congiunta partita all’alba con arresti, sequestri, decine di perquisizioni in Italia e in 5 Paesi europei.

In provincia di Lecce i Carabinieri del comando provinciale hanno dato supporto ai colleghi e si sono presentati nel deposito che si trova nella zona industriale di Carmiano per notificare il provvedimento al titolare. In campo ci sono tre 80 agenti dell’Agenzia delle dogane e più di 50 carabinieri che hanno proceduto all’esecuzione di alcune misure cautelari emesse dal tribunale di Bolzano. Le province interessate sono, oltre Lecce e Brindisi, Roma, Milano, Napoli, Verona.

L’operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica di Bolzano, colpisce un’organizzazione criminale internazionale dedita al contrabbando di carburanti e all’evasione delle accise, per un danno erariale di oltre 3 milioni di euro. Un traffico su larga scala che si estende anche in Germania, Repubblica Ceca, Slovacchia, Polonia e Ungheria.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*