Poli: Tap e altri insediamenti sulla nostra testa se vince il Sì

LECCE- “Tutti quelli che si sono rivoltati contro Briatore e hanno innescato polemiche su polemiche sulla struttura extralusso da realizzare nel Salento, dove sono ora? Perché non si scandalizzano e non si mobilitano allo stesso modo, con forza e vigore contro le indagini che Tap ha avviato sulla spiaggia di San Basilio”.
La senatrice Poli Bortone punta il dito contro i sedicenti “difensori del Salento” e avverte che, se al referendum del 4 dicembre dovesse vincere il Sì, Tap e altri insediamenti sarebbero sulle nostre teste, senza la possibilità, per il territorio, di avere alcuna voce in capitolo “poiché sulle modifiche all’art.117 della Costituzione ce n’è una della quale non si parla -dice- cioè la competenza esclusiva dello Stato in tema di produzione, trasporto e distribuzione dell’energia”. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*