Complesso agave a metà. Rotundo: “il Comune si sostituisca al privato”

LECCE- Chiude anche il supermercato Famila, a partire da questo primo ottobre, nella zona residenziale del complesso Agave, già alle prese con la mancata realizzazione delle opere di urbanizzazione e del completamento dell’intero intervento edilizio.

Il consigliere comunale Pd Antonio Rotundo chiede che il Comune si sostituisca al privato per realizzare ciò che è ancora incompiuto, rivalendosi sulla polizza fideiussoria.

La convenzione del 2011 sottoscritta tra il Comune ed i costruttori prevedeva, infatti, che entro agosto 2016 dovevano essere realizzate le opere di urbanizzazione primaria e secondaria, che però non sono state né ultimate né collaudate né trasferite a Palazzo Carafa. “Il costruttore non ha mai provveduto, inoltre, alla manutenzione del quartiere – sottolinea Rotundo – e il Comune non lo ha messo in mora nonostante le sue gravi inadempienze”.

Ad oggi, mancano: aree gioco per bambini e verde attrezzato; percorsi pedonali; tappetino pavimentazione stradale; aree a parcheggio; completamento del fabbricato abbandonato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*