“Angeli di corsia”: il video dei volontari del reparto pediatrico commuove il web

LECCE- Armati di sorriso e un nasone rosso da pagliaccio irrompono in quelle stanze d’ospedale dove ad attenderli ci sono loro: piccoli pazienti, troppo piccoli rispetto ai problemi che spesso si ritrovano ad affrontare.

E così i volontari in queste corsie che per loro rappresentano una seconda casa, ali in spalla, decidono di regalare ancora una volta un sorriso. Come? con un video che, postato su fb da Don Gianni Mattia, in poche ora commuove web e dove ancora una volta, cartelli alla mano, i volontari ne approfittano per ricordare che ad alleggerire la vita a volte basta veramente poco.

“Angeli di corsia” si chiamano così e vogliono rimanere invisibili perchè per loro la più grande vittoria è strappare un sorriso a quei bambini che spesso sono costretti a lunghi ricoveri per terapie prolungate.

Ci raccontano però dei loro camici colorati dipinti a mano e a tema e di quei nomi tanto buffi che i loro piccoli pazienti spesso scelgono per loro: e così chi al mattino per lavoro guida i bus, il pomerigio si ritrova magimente nelle vesti del clown Pulmino, il simpaticone con la battuta sempre pronta diventa il Pagliaccio Burlone e il volontario che dei suoi capelli conserva solo le fotografie ricordo per i piccoli pazienti merita ad honoris il titolo di “caschetto”.

Ridono tanto e basta poco: qualche palloncino, una simpatica scenetta improvvisata accanto al loro letto, e poi chi più ne ha più ne metta: bubbina, riccia spiccia, birillo, spenk, Flipper storie da raccontare ne avrebbero tante, quelle che ogni giorno riempiono le loro giornate da anni al motto di “in corsia, con allegria”.

Ma non finisce qui: pennello e vernice alla mano, nel reparto di neurochirurgia del “Vito Fazzi” Lecce, hanno contribuito grazie ai fondi raccolti dalle tante iniziative promosse, a trasformare una risonanza magnetica in un tuffo nel mare, quello che l’estate piace tanto ai bambini.

E così, camice bianco addosso, loro come terapia prescrivono una buona dose d’abbracci, una manciata di buon umore e un pizzico di vita, quella che in compagnia dei giusti compagni di viaggio vale sempre la pena di essere vissuta.

E.Fio

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*