Vertice sulla 275: fumata nera, Anas prende ancora tempo

LECCE-Oggi l’incontro che tutti speravano portasse ad una definitiva soluzione per avviare la concreta realizzazione della statale 275, ha partorito l’ennesima perdita di tempo. L’ipotesi che qualcosa si sbloccasse era paventata dalla presenza romana del Prefetto di Lecce Claudio Palomba che seppur fiducioso non riesce a portare notizie definitive.

La delibera di Anacafferma sua Eccellenza il Prefetto- richiede una valutazione attenta. Una cosa è certa: è stato confermato il volere del Ministro Delrio e dunque l’opera si farà. Anas –continua Palomba- si riserva ancora di valutare quale tipo di determinazione assumere:se optare per l’annullamento della gara d’appalto o aggiudicare i lavori. E’ questo che ci preme -conclude- auspichiamo una decisione in tempi brevi. Intanto abbiamo aperto un dialogo sui seri problemi occupazionali e i dati allarmanti aggiornati su l’aumento degli incidenti stradali sulla strada in questione”.

La speranza era anche basata su quanto il Premier Renzi ha risposto sabato alla domanda di Telerama. Cosa succederà? Ancora sul tavolo le due ipotesi: la prima di una nuova gara è nuovo progetto che comunque allungherebbe i tempi per la cantierizzazione; la seconda che Anas si assuma la responsabilità ed incarichi uno dei due raggruppamenti sino ad ora in ballo per la infrastruttura salentina.

Terza ipotesi che si potrebbe auspicare, visto che per situazioni di crisi del nord è spesso avvenuto, il commissariamento da parte del Governo con relativa richiesta risarcitorie della Regione nei confronti dell’immobilismo della Società delle Strade nazionali.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*