Spacciano con in braccio il figlio neonato, condannata giovane coppia

doc cantina salice

LECCE- Spacciavano in pieno giorno con in braccio un neonato. E’ stata condannata la coppia di conviventi finita in manette lo scorso aprile. Si tratta di Vito ZIPPO di 39 anni di Specchia e della sua compagna di 25 anni. Per lui tre anni e mezzo, per la compagna 2 anni e quattro mesi.

Sono stati i filmati registrati dai carabinieri della Stazione di Specchia ad incastrare la coppia che spacciava nella loro abitazione. Le indagini erano iniziate lo scorso dicembre. Nei pressi di casa i carabinieri hanno filmato il continuo via vai di tossicodipendenti.

La droga a volte veniva lanciata dalla finestra mentre il denaro veniva posizionato nella cassetta della posta.Spesso sia l’uomo che la donna uscivano per incontrare gli acquirenti con il figlio piccolo in braccio. Gli elementi raccolti hanno portato il pm Stefania MININNI all’arresto dei due, che in seguito sono stati condannati in giudizio abbreviato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*