Presunte pressioni, ex sindaco a processo

minerva

VERNOLE- Pressioni o no, si andrà a processo. Il gip Simona Panzera ha rinviato a giudizio l’ex sindaco di Vernole, Mario Mangione, accusato di aver fatto pressioni per ottenere una sanatoria per una villa, evitandone la demolizione

Accusa questa che nel corso delle indagini era stata già smontata da otto testimoni, tra cui i responsabili dell’ufficio tecnico. Inoltre anche un consulente aveva evidenziato come l’ex sindaco fosse comunque in possesso dei requisiti per beneficiare della sanatoria.

Ma se da un parte era pronta la richiesta d’archiviazione del pm, dall’altra è giunta l’impugnazione coatta del gip. Da qui il rinvio a giudizio. Ora a Mangione non resta che  dimostrare al processo  la sua estraneità ai fatti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*