Ritorna “Nero su Bianco”, l’editoriale del direttore: ”La politica abbia coraggio”

LECCE- Riprende oggi l’Editoriale Nero su Bianco del direttore di Telerama in onda dal lunedì al venerdì alle ore 15.10, 17.30, 20.20, 23.45 ed alle 6.45 del giorno dopo. Oggetto del primo appuntamento la polemica sulle multe in Piazza Libertini a Lecce ed il nostro servizio dopo un post di denuncia su Facebook. Per il direttore Vernaleone è assurdo, se è vero, che la Pubblica amministrazione imponga alla polizia municipale di fare multe per un budget. Una cosa è prevedere la cifra per garantire i costi di mantenimento del corpo, come avviene in ogni comune d’Italia, altro è un imput preciso. Dopo le polemiche, chi ha usato il verbo imporre , cambia rotta e , da forza di maggioranza, chiede semplicemente il rendiconto sull’uso dei fondi delle multe. Richiesta ritardataria perché proprio Telerama più di un anno fa costrinse l’attuale vice Sindaco a portare in diretta tv tutta la documentazione voce per voce dei vari capitoli di bilancio.

Una polemica aperta su Facebook che diventa notizia anche per l’ambiguità della segnaletica di piazza delle poste tanto da indurre, successivamente, l’assessore alla mobilità a prevedere dei cambiamenti per cui, sino a nostro servizio, considerati gli interventi successivi, i cittadini potrebbero esser stati indotti alla violazione del codice della strada. Nel corso dell’editoriale il direttore Vernaleone pone altri interrogativi alla politica: perché nessuno ha mai chiesto una rendicontazione alla società Sgm e perché non sono stati mai attivati i circa 700 posti auto all’ex immobile Enel? Interesse ad avere meno disponibilità per incrementare sosta a pagamento e possibili multe per assenza di parcheggi?

Forse, secondo Vernaleone, la politica se vuole dare ai cittadini risposte certe, anche se governo della città e forza Italia fa parte della maggioranza di palazzo carafa, dovrebbe capire questi meccanismi invece di sviare dalla grave frase:” la pubblica amministrazione impone alla Polizia Municipale il raggiungimento di determinate somme…e ogni vigile impegnato sulla strada ha dei numeri da garantire…” . Non si vuole più chiarire questa affermazione chiedendo semplicemente di conoscere l’uso dei proventi delle multe ? Fermo restando che tale aspetto dovrebbe esser ben noto a chi amministra quotidianamente i soldi dei cittadini allora indagate e determinate l’apertura di nuovi parcheggi già pronti. La politica ha bisogno di coraggio e non di retromarce per non subire tirate di orecchi istituzionali…

Nero su Bianco al termine del Tg delle ore 15, prima del Tg delle 2030 e dopo l’edizione delle ore 23.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*