Abiti e gioielli: turista inglese ruba nei negozi leccesi. Refurtiva ritrovata in albergo

randstad 1

LECCE- Abiti e gioielli, scelti con cura in vari negozi lussuosi del centro di Lecce. Li rubava e li portava con sé in albergo. È stata scoperta e arrestata una è finita in manette nel pomeriggio di ieri. Si tratta di Aida Valentina Armani, 42enne di origini Iraniane, ma residente a Londra. Alloggiava in un noto hotel all’ingresso della città, assieme al proprio figlio: in camera, oltre al biglietto aereo già pronto per la partenza, anche la refurtiva trafugata in diversi negozi del centro storico, tutti concentrati nella zona di Corso Vittorio Emanuele, a pochi passi dal Duomo.
Si parla di almeno cinque attività commerciali, tra le quali “Principe”, “Barocco” , “Daytona” , “De Lucia” e il vicino laboratorio orafo “Quattro design store”. E’ stata proprio l’ennesima visita in gioielleria, nel pomeriggio di ieri, a mettere fine a quella misteriosa razzia: avviata qualche giorno addietro, e che i commercianti non riuscivano a spiegarsi.Davanti a un altro ammanco di merce dal proprio laboratorio, la titolare della rivendita di monili, che aveva memorizzato il volto della donna – vista aggirarsi spesso nel locale senza che avesse comprato nulla – ha lanciato l’allarme.

Assieme agli altri esercenti della zona ha tenuto sotto osservazione i movimenti di quella turista sospetta, accompagnata dal figlio che l’attendeva all’esterno (non è ancora dato sapere se come “palo”, o ignaro di tutto). Intanto, sono giunti i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce. La donna è stata identificata e raggiunta in hotel. E’ scattata una perquisizione all’interno della camera, nella quale sono stati ritrovati capi d’abbigliamento e accessori, come borse e collane, alcuni dei quali dotati ancora di etichetta e placchette antitaccheggio. Nei suoi confronti è scattato l’arresto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*