Forze dell’ordine e 118: le “fantasegnalazioni” che strappano un sorriso

SALENTO- Tutte vicende a lieto fine, al massimo qualche graffio o qualche bicchierino di troppo. A condire il tutto un pizzico di ipocondria e sorriderci su , col senno di poi, non è certo peccato. Nel periodo estivo, più di ogni altro, fioccano per forze dell’ordine o 118 segnalazioni o chiamate un po’ sopra le righe. Spesso falsi allarmi e un dispendio di energia, a volte un po’ di ingenuità che lascia spazio ad un sorriso.

Accade così che a squinzano al grido di ” fate presto la casa brucia con decine di feriti bloccati dentro”, sirene spiegate per i vigili del fuoco. Il finale? Una beffa recidiva di un nipote residente in Germania ai danni dello zio amareggiato e allo scuro del fanta incendio che sarebbe divampato in casa propria.

Qualcuno alza il gomito per poi chiedere alle ambulanze di Lecce un passaggio per l’ospedale di Galatina, con auto-diagnosi di presunto bipolarismo degna dei migliori primari. Qualcun altro, alle prese con una mira un po’ discutibile, al lancio dell’ esca avrebbe proprio abboccato: e così la battuta di pesca si conclude con un amo incastrato sulla schiena, ferita superficiale e autoironia dello stesso malcapitato.

C’ è chi quel freno a mano, in tutta fretta, lo ha proprio dimenticato: e così un’ auto attraversa la strada per poi finire sul muretto della corsia opposta. E poi ancora inconvenienti di coppia un po’ imbarazzanti ma in preda alla passione. Più ricorrente invece la confusione sui numeri verdi: e così al 112 la richiesta insistente del recapito dei carabinieri e al 118 un assistente per le procedure del cambio gestore telefonico.

Nessun coma etilico forse una birra in più del dovuto:ad esprimere la preferenza femminile è l’alticcio di turno, abbastanza lucido però per sperare in un’ infermiera bella e, perché no,possibilmente single. L’ iperansioso colpisce ancora e chiama più è più volte per dirsi preoccupato per un imminente intervento alla ” carota”, alludendo così ad un’arteria rivisitata in versione ortaggio.

Convinzione difficile da smantellare! Inseguimenti improbabili all’ arrivo dei sanitari da parte di chi di medici e ospedali non ne vuole sentir parlare: gambe in spalla e via alla fuga. Codice verde ma tanta fatica!

Tra burle, esasperazioni ed emergenze, quelle vere, nessuna tregua per gli addetti a sanità e pubblica sicurezza. Un sorriso ogni tanto non farà certo male: è estate per tutti e il caldo spesso gioca brutti scherzi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*