La stagione turistica dei record: +8% rispetto al 2015 nella settimana di Ferragosto

LECCE- Ferragosto sold out per Puglia e Salento, che anche quest’anno si confermano le mete regine dell’estate 2016. A pochi giorni dal 15 agosto, gli stabilimenti e le camere prenotabili sfiorano il tutto esaurito.
Stando agli ultimi dati diffusi dal Cna, Confederazione nazionale dell’artigianato e delle piccola e media impresa, per le prenotazioni in spiaggia, si va dal 98% di posti prenotati in Liguria e Sardegna al 95% di Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Sicilia e Toscana; dal 90% di Campania e Veneto all’85% di Abruzzo, Calabria, Lazio, Marche e Molise.

Mentre per i dati dell’Osservatorio Trivago, la disponibilità di camere prenotabili online a Gallipoli, Vieste, San Vito lo Capo e Cattolica, si avvia verso il tutto esaurito. In queste mete turistiche le disponibilità di camere, a pochi giorni da Ferragosto è di circa l’1%, e già nelle prossime ore i vari siti di prenotazioni online potrebbero indicare il tutto esaurito. Ma non solo. In questo week-end da bollino rosso, si registrano anche lunghe code verso il Salento. Nella mattinata di sabato, traffico bloccato sulla Bari-Lecce.

Tutti dati questi che per i balneari della Cna portano a parlare di un ‘Ferragosto d’oro’, o meglio di un’estate ‘da raccontare’. Rispetto al 2015 in Puglia le prenotazioni sono cresciute dell’8%, facendo registrare un incremento sia di presenze che di affari. Tra i vacanzieri, molti sono quelli stranieri: francesi, tedeschi, americani. Non a caso, il Salento è stato scelto in queste settimane da star di un certo calibro: Madonna, Bon Jovi, Don Johnson e Matt Dillon…e ancora chissà, se non arriveranno altre sorprese.

Questa estate 2016 si conferma quindi come una stagione dalle mille soddisfazioni, ma al tempo stesso porta anche un pensiero: sarebbe un orgoglio se i turisti scegliessero il nostro angolo di Paradiso anche durante il resto dell’anno. “Il Salento, perla di inestimabile valore, lo si dovrebbe difendere dal qualunquismo e dal pressapochismo di chi ancora non vuol capire che bisogna investire per diventare sempre più grandi -afferma Paolo Pagliaro dell’Ufficio di Presidenza Nazionale Forza Italia- Bisogna fare in modo che tutti i turisti, che hanno preferito la nostra terra ad altre mete italiane ambite come Sardegna e Sicilia ad esempio, tornino anche in altri periodi dell’anno e non solo d’estate, perché qui è sempre estate: di musica, cultura, calore e colori, d’arte, di cucina e di storia..”.

E.P.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*