Bande a Sud: il canto che unisce e danza su un pentagramma

TREPUZZI-Continuano gli appuntamenti di Bande a Sud, il Festival degli immaginari bandistici di Trepuzzi. Un lunedì ricco di appuntamenti tra musica, enogastronomia e street art. A partire dal pomeriggio segni e racconti di banda anche negli spazi del mercato comunale con incursioni bandistiche , l’attesa performance: “La voce del segno” di Massimo Pasca e la proiezione del documentario realizzato da imovepuglia.tv e dedicato alla prima rassegna di street art legata al festival: BAS STREET ART FEST.
In serata a partire dalle 21.00, su Largo Margherita, Made in world in concerto: la musica come strumento insuperabile di sviluppo sociale, metodo efficace e ludico per l’apprendimento della lingua italiana.

Un coro composto da ragazzi rifugiati e richiedenti asilo, risultato delle lezioni svolte dal Maestro Ettore Romano nell’ambito dei laboratori che i ragazzi frequentano durante il loro periodo di permanenza all’interno dei progetti di accoglienza integrata gestiti da Arci Lecce.

Brani della tradizione italiana e salentina rivisitati dalle loro voci, con un inedito che diventa un inno all’accoglienza.

A seguire, direttamente da Torino, P-Funking Band, un gruppo che fonde nelle sue performance musica e movimento, con ritmi funky, disco , hip hop, soul, blues e jazz coreografati da tutta la banda. Un ritmo trascinante che fa ballare su arrangiamenti insoliti ed esplosivi ideati dai 15 giovani artisti.

Sulle note del divertimento, il Festival continua.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*