Rifare progetto 275? Le posizione di CCC e Matarrese

MAGLIE- “Non riesco a comprendere le motivazioni per cui si dovrebbe rifare il progetto”. Così l’avvocato Ernesto Sticchi Damiani, legale della CCC, all’indomani della nota con cui Anas ha annunciato che il progetto si di ammodernamento della Strada Statale 275 Maglie-S. Maria di Leuca è confermato nell’ambito del proprio programma di investimenti e che, entro la fine dell’estate, presentera’ al Mit e alla Regione Puglia la soluzione operativa che intende perseguire, e dopo che il consigliere regionale Abaterusso ha fatto sapere che, nell’incontro romano, Anas ha annunciato l’annullamento del bando di gara e del rifacimento del progetto in essere.
Sticchi Damiani sottolinea che il contenzioso in atto riguarda la gara d’appalto e non il progetto. “È chiaro che bisognerebbe motivare il perché dell’annullamento di un progetto approvato da Cipe, Regione e Provincia”.

L’avvocato Pietro Quinto, legale della Matarrese Coedisal, non ha dubbi sul fatto che Anas parli proprio di rifare il progetto.  “Non si comprende – dice – il riferimento alla presentazione di una «soluzione operativa» che l’ANAS intende perseguire «tenendo conto degli interessi pubblici da salvaguardare, delle specificità ambientali del territorio, dei costi per la realizzazione dell’intervento».

Tutto ciò dovrebbe essere stato acquisito nel procedimento risalente al 2010, formalizzato nelle intese raggiunte nel 2011 presso la Direzione Generale ANAS con una equilibrata soluzione. Non è infatti pensabile che sia stata indetta una gara per la realizzazione di un’opera pubblica senza che siano stati considerati tutti gli interessi e valori cui fa riferimento il comunicato ANAS. Se invece il riferimento alla «soluzione operativa» che ANAS dichiara di voler presentare al MIT e alla Regione Puglia entro la fine dell’estate implica una riconsiderazione della soluzione progettuale, rimangono attuali tutti i motivi di preoccupazione delle popolazioni del Salento.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*