Rotundo: Il Pd non scelga tra i suoi dirigenti

LECCE- “Le nostre polemiche interne allontanano gli elettori e la possibile vittoria”, così l’On. Antonio Rotundo a proposito della battaglia scelta del candidato che è anche scontro tra componenti. “Occorre un progetto civico che vada al di là dei partiti e del Pd stesso per non rischiare di prendere, come centrosinistra, il 17 per cento del 2012.

Se il Pd si ferma all’autoreferenzialità si perde. Per Rotundo bisogna guardare oltre i propri quadri dirigenti. Il Pd oltre se stesso, con una personalità che non sia riconducibile ai partiti e sia guida di un progetto.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*