Allerta calore, le misure anticaldo della Asl

minerva

LECCE- Scatta in tutta la provincia di Lecce l’allerta della Asl, in vista della prossima ondata di calore, a tutela dei soggetti più fragili. Nei prossimi giorni, stando alle previsioni arriveremo a percepire 35 gradi, specie nelle aree interne, associate a condizioni di umidità e di particolare disagio percepito. E se in queste ore la città è una fornace, andrà ancora peggio. Per questo la Asl ha allertato tutti i medici di medicina generale con un messaggio perchè possano predisporre assistenza domiciliare aggiuntiva a tutela dei soggetti fragili, dei bambini e delle persone a rischio già inserite negli elenchi predisposti.

Il ministero della salute ha realizzato un opuscolo informativo che promuove una serie di attività a tutela della salute della popolazione più vulnerabile. I principali fattori di rischio che aumentano la suscettibilità individuale agli effetti delle alte temperature sono: l’età avanzata, la presenza di patologie psichiatriche e del sistema nervoso centrale e fattori ambientali e sociali come ad esempio condizioni abitative sfavorevoli, vivere in una situazione urbana o metropolitana, vivere dal soli, avere un basso reddito o un basso livello socioeconomico. Recenti studi hanno evidenziato un rischio di nascite pre-termine nei giorni con elevate temperature. Oltre agli anziani anche i bambini piccoli sono tra i sottogruppi a maggior rischio, come anche alcune categorie di lavoratori.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*