Acquisto filobus, i giudici danno ragione al Comune

LECCE- Il Comune di Lecce non dovrà pagare l’Iva sull’acquisto del filobus per l’annualità 2007. Lo hanno deciso i giudici della sezione di Lecce della Commissione tributaria regionale di 2° grado che hanno rigettato l’istanza di appello dell’Agenzia delle Entrate contro la sentenza dei primo grado della Commissione Tributaria provinciale di Lecce che aveva dichiarato inapplicabili e quindi non dovute dal Comune le sanzioni relative alla stessa vicenda.
Nel nuovo dispositivo è stato accolto l’appello del Comune. Risulta, dunque, integralmente annullato l’avviso di accertamento per l’anno 2007 da parte dell’Agenzia delle Entrate che tra Iva e sanzioni aveva citato in giudizio l’Amministrazione Comunale per la somma di 93milioni 838 euro.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*