Licenziamenti Arif, dopo gli incendi operai tornano a protestare

BARI- Dopo i maxi incendi che hanno mandato in fumo il Salento negli ultimi giorni, gli operai Arif, vittime dei licenziamenti, annunciano per il 25 luglio un sit in ai piedi della sede della Regione Puglia.

“Con questa protesta vogliamo sensibilizzare -dicono-  l’opinione pubblica, le autorità e tutti sul problema che attanaglia i lavoratori per i tagli e la comunità per l’abbandono del bene comune quali i boschi da presidiare con sevizi antincendi e le aziende agricole da aiutare con opportuni servizi di irrigazione”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*