“Vive le cinéma”: il Festival del cinema francese premia i giovani registi esordienti

ACAYA- Si è concluso Domenica con gran successo “Vive le cinéma”, il primo Festival di cinema francese del Sud Italia. Organizzato da Apulia Film Commission in collaborazione con il Comune di Vernole e l’Istituto di Culture Mediterranee, si tratta di una prima edizione ideata e diretta da Alessandro Valenti, Angelo Laudisa e Brizia Minerva, con l’obiettivo di creare un patto culturale con la Francia, e magari convincerla anche a investire nel Salento.

Da Vernole fino ad Acaya, cinque giorni a ingresso gratuito per lasciarsi travolgere dall’anima del cinema francese attraverso proiezioni, presentazioni, master class, incontri e musica. Tra gli ospiti alcuni dei più importanti nomi della scena audiovisiva francese: l’attrice Chiara Mastroianni (presidente della giuria dei lungometraggi), lo sceneggiatore Thomas Bidegain (tra gli autori del film “La famiglia Bélier”), il giovane regista e sceneggiatore Eric Forestier (presidente della giuria di corti e documentari) e molti altri attori, registi e produttori.

Vincitori di questa prima edizione sono il lungometraggio “Ni le ciel ni la terre” di Clement Cogitore, il cortometraggio “Ave Maria” di Basil Khalil e il documentario “song” del regista di origini iraniane Ayat Najafi, vincitore anche per la categoria “Documentari.

Nel corso dell’ultima serata, il Direttore artistico del Cinema del Reale nonché regista Paolo Pisanelli, ha consegnato un premio speciale ai due documentari su tremi scottanti come la libera espressione e la forza delle donne. Proiettati durante le serate, i due documentari vincitori saranno riproposti durante la rassegna fissata a Specchia dal 20 al 23 luglio prossimo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*