Cronaca

Esclusione dal rinnovo Consiglio Camerale, il Consiglio di Stato dà ragione a Federaziende

LECCE- Esclusione dal rinnovo del Consiglio Camerale? Dopo il Tar, anche il Consiglio di Stato dà ragione a Federaziende. Dopo l’accertata esclusione, l’azienda aveva chiesto, tra gli altri, l’accesso a tutta la documentazione amministrativa presentata da Confcommercio e Confesercentio. Al diniego apposto dall’Ente Camerale, Federaziende, assistita dall’Avv. Luca Vergine di Lecce, ha fatto ricorso al Tar che gli ha dato ragione, come nelle scorse ore il Consiglio di Stato, che a sua volta ha condannato Confesercenti e Confcommercio alle spese di lite per 2mila euro.

Secondo i giudici, quei documenti non sono atti che non possono essere divulgati, anzi sono indispensabili per la dimostrazione delle violazioni denunciate, per l’esercizio del diritto di difesa ed in particolare nel caso dell’esclusione di Federaziende dal Consiglio Camerale, per dimostrare la disparità di trattamento rispetto alle regole applicate alle altre Associazioni oggi presenti in Consiglio.

”Su Federaziende è stato ingiustamente gettato fango -dice il Presidente Eleno Mazzotta-ma crediamo nella giustizia riponendo nella stessa massima fiducia”

Articoli correlati

Sparatoria a Brindisi, a Lido Risorgimento, due feriti

Andrea Contaldi

Salve, scontro sulla via per il mare. Tre feriti, due in codice rosso

Redazione

Taurisano, botte al fratello e alla madre. Arrestato 39enne

Redazione

Ingegnere sconosciuto al fisco: non dichiarati 280mila euro

Redazione

Lei lo lascia, lui s’impicca: la tragedia a Surbo

Redazione

Trepuzzi, accoltellamento in strada: arrestato 30enne

Erica Fiore