VATS: la Chirurgia toracica del “Fazzi” terza in Italia per gli interventi

doc cantina salice

LECCE- L’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Toracica del “Fazzi” risulta terza in Italia come numero di interventi eseguiti con la tecnica VATS (“Video Assisted Thoracic Surgery”). Sono stati eseguiti 285 interventi al 31 maggio 2016. “Questo rappresenta un traguardo importante, considerando che Lecce è pur sempre una realtà di periferia priva di Università di Medicina” – dichiara il Direttore Generale Silvana Melli.

La tecnica VATS utilizzata dai chirurghi toracici del “Fazzi” consiste nell’eseguire l’intervento di asportazione di un lobo del polmone (o anche due, se necessario) facendo solo due piccole incisioni sul torace.

“Questo consente al paziente operato di alzarsi già il pomeriggio del giorno dopo l’intervento, -dice il primario della Chirurgia Toracica,dott. Gaetano Di Rienzo- ed elimina la necessità di farmaci analgesici per via generale (morfina e simili). Si tratta di un grande vantaggio soprattutto per i pazienti più anziani e consente, in media, di dimettere il/la paziente in 3^- 4^ giornata dopo l’intervento”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*