Impennata Tari, a Galatina si dimette la vicesindaca Forte

GALATINA – Si conclude con le dimissioni della Vicesinadaca Roberta Forte il braccio di ferro intrapreso con la maggioranza in merito alla questione TARI.Davanti ad una proposta formulata in giunta dall’assessore al Bilancio e che prospettava un aumento di 700mila euro sulla tariffa TARI, la vicesinadaca non ci sta.
“Il ruolo del politico serva a risolvere i problemi dei cittadini -precisa la Forti- e non ad avallare, impotente, soluzioni tecniche volte ad aggravare le loro condizioni”.
L’impennata della tariffa rifiuti sarebbe una manovra mirata al recupero di una parte delle somme non riscosse dai contribuenti in questi ultimi cinque anni. Un tentativo di ripristino, almeno parziale, degli quilibri delle casse comunali. Una scelta inaccettabile questa per la Vicesindaca di Galatina che da oggi ha scelto di sostenere più una linea d’azione politica che ritiene non appartenerle.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*