Lecce, ora si aspettano Ciancio e Contessa

minerva

LECCE- Il primo colpo del direttore sportivo Meluso è Andrea Arrigoni. Un colpo annunciato da giorni e al quale ha lavorato in anticipo il diesse giallorosso. adesso si attende adesso anche l’annuncio per Simone Ciancio, il terzino destro che Meluso porterà in giallorosso. A Cosenza Ciancio si è disimpegnato bene sulla corsia di sinistra, ma a Lecce ricoprirà il suo ruolo naturale. Un obiettivo che da subito Meluso ha voluto blindare scommettendo sulle qualità del calciatore cresciuto nel settore giovanile della Sampdoria.
Il calciatore si è detto entusiasta di un suo arrivo in giallorosso in una terra che sente sua per le origini gallipoline della madre. A precederlo, intanto, è Andrea Arrigoni, regista, 27 anni. Di lui parla proprio Simone Ciancio che lo presenta così.

Sul versante mancino, il direttore sportivo giallorosso intende puntare su Sergio Contessa, 26 anni. La trattativa è in fase molto avanzata Andrea Arrigoni, che nella scorsa stagione sportiva ha vestito la maglia del Cosenza Calcio, disputando tutte le gare di campionato. Con Andrea Arrigoni è stato sottoscritto un contratto biennale. Queste le squadre nelle quali ha militato il centrocampista, natio della provincia di Lecco, classe ’88: Atalanta, Sangiovannese, Mezzocorona, Lecco, Ternana, Tritium, Pavia e Cosenza”. Al centrocampista lombardo il direttore sportivo Meluso ha sottoposto un contratto biennale che il calciatore ha accettato e sottoscritto. Meluso, dunque, pianta il primo colpo, a centrocampo, strappando al Cosenza il regista che nella scorsa stagione non ha saltato neanche un secondo delle trentaquattro partite di campionato.

Il nuovo Lecce riparte da lui. Nei giorni scorsi, in una intervista rilasciata al Nuovo Quotidiano di Puglia, era entusiasta della prospettiva di giocare nel Lecce. Arrigoni, sotto contratto con il Cosenza, si era promesso al Lecce, e oggi finalmente può liberare tutta la propria gioia. “Sono contentissimo per questo mio trasferimento nel Lecce, non vedo l’ora di iniziare questa nuova stagione sportiva, che spero sia ricca di soddisfazioni – ha detto al sito ufficiale dell’Us Lecce -. Ho avuto il piacere di giocare al Via del Mare da avversario, con le maglie del Cosenza e della Tritium. Quello leccese è uno stadio, al pari dei tifosi giallorossi, che poco ha a che fare con questa categoria. Sarà un piacere immenso calcare quell’erbetta”.

Per chi ancora non lo conoscesse Arrigoni offre una rapida descrizione delle sue caratteristiche. “Sono un centrocampista e nella mia carriera ho giocato sia in un centrocampo a due, come nella stagione scorsa a Cosenza, che a tre – precisa –. Personalmente non conosco mister Padalino e gli altri compagni di squadra, ho avuto modo solo di giocarci contro da avversario. A Cosenza ho avuto un’ottima continuità, infatti ho disputato tutte le trentaquattro giornate di campionato senza saltare un minuto. L’opportunità che mi è stata concessa con questo trasferimento in maglia giallorossa rappresenta un treno da prendere al volo, senza pensarci un attimo. Lecce per me è una grande occasione e cercherò di sfruttarla al meglio”. Da Cosenza arriverà anche Ciancio. Il terzino, 28 anni, è stato impiegato da Roselli prevalentemente a sinistra pur essendo cresciuto sulla corsia destra. Anche Ciancio si è detto entusiasta di un possibile trasferimento a Lecce.

Una terra che sente sua poiché la madre è originaria di Gallipoli ed ha ancora parenti nel Salento dove ha trascorso anche alcuni giorni di vacanza. Della retata cosentina potrebbe fare parte anche Fiordilino, centrocampista tornato per fine prestito al Palermo. E’ avviata e avanzata anche la trattativa che conduce ad Sergio Contessa, 26 anni. Il terzino di Erchie è cresciuto nel vivaio giallorosso. Dopo due stagioni con la Juve Stabia, 64 presenze e due gol, Contessa potrebbe vestire la maglia del Lecce.

Una destinazione che il calciatore gradisce, la trattativa dunque potrebbe andare in porto e il Lecce tamponerebbe così la posizione lasciata libera da Legittimo e Liviero. Fino a qualche giorno fa il rinnovo di Legittimo sembrava quasi scontato, ma le parti si sono allontanate. Meluso, infatti, vuole affidare al tecnico Padalino un laterale con caratteristiche più offensive rispetto a quelle di Legittimo. Si attendono i primi colpi anche per l’attacco. Da giorni avviati i contatti con il Bari per il rinnovo del prestito di Salvatore Caturano. A facilitare la decisione della società barese anche la volontà del calciatore deciso a vivere un’altra stagione in maglia giallorossa. Il Lecce resta alla finestra per Perez dell’Ascoli. Ultime ore da giallorosso per Moscardelli, al quale non dispiacerebbe rimanere a Lecce. Da valutare Surraco, anche lui in scadenza, ma alla fine potrebbe restare. Infine il direttore sportivo Meluso avrebbe individuato il portiere che sostituirà Perucchini: piace Lys Gomis, 26 anni, di proprietà del Torino.

 
Ottica Salomi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*