Bimbo precipita da 4 metri: i parenti mettono a soqquadro ospedale

TARANTO –Bimbo di 2 anni precipita da circa 4 metri e finisce in ospedale. Giunto al nosocomio, i parenti devastano la struttura, lamentandosi di presunti ritardi. E’ quanto accaduto a Taranto. L’Asl ha deciso di denunciare l’accaduto.

Il piccolo è caduto dalle scale interne, prive di protezione, di un palazzo del quartiere Paolo VI di Taranto,  riportando gravi ferite alla testa. Soccorso dal 118, è stato trasportato prima al Moscati e successivamente al Santissima Annunziata dove è stato ricoverato con prognosi riservata. Le sue condizioni sono comunque in via di miglioramento.

Nel frattempo, l’Asl in una nota denuncia “vere e proprie azioni vandaliche” all’ospedale Moscati “da parte di alcuni cittadini” dopo il ricovero del bambino. Sono state danneggiate porte e finestre ed è stato messo a soqquadro il reparto di radiologia “nonostante – osserva l’Azienda sanitaria locale – la totale abnegazione del personale sanitario impegnato a salvare, come sempre, vite umane”.

Il motivo? A quanto si è appreso, avrebbero lamentato ritardi nei soccorsi e possibili complicazioni per il piccolo per la decisione di trasferirlo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*