Strage sull’asfalto nel tarantino. Muoiono in 6 dopo lo scontro

Le vittime sono sei. Cinque giovani, tre ragazze e due ragazzi di Altamura diretti al mare, tutti sulla stessa macchina e un operaio dell’Iilva di Taranto che rientrava dal lavoro Ippolito Galli, 33 anni, sull’altra. Nessun sopravvissuto nello scontro che alle 8 del mattino sulla via Appia tra Castellaneta e Laterza, all’altezza di uno svincolo,ha provocato una strage.
Due auto si sono scontrate frontalmente per cause in corso di accertamento e l’impatto è stato devastante.
Una scena da incubo per i soccorritori, 118, Carabinieri, Polizia locale, Vigili del Fuoco.
Nessun sopravvissuto, con le due auto irriconoscibili, un groviglio di lamiere. L’impatto è stato violentissimo, al momento dello scontro probabilmente la velocità era elevata. I corpi erano sparsi sull’asfalto e lì sono rimasti per consentire i rilievi e cercare di capire la dinamica dello scontro.

Sul posto sono arrivati anche i parenti delle vittime. Sembra che tutti siano morti sul colpo.

Una prima ipotesi è che l’Opel Astra su cui viaggiavano i ragazzi abbia sbandato investendo la Passat guidata dall’operaio di Laterza. Il tutto è avvenuto su un rettilineo stretto e lungo, dove è facile prendere velocità.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*