“London calling” non più, i salentini d’Inghilterra: “E’ un incubo”

LONDRA- Sono arrivati lì con tante speranze e, soprattutto, con l’idea di essere cittadini alla pari. Questo, per i salentini d’Inghilterra, è “il giorno dell’incubo”, come molti di loro lo definiscono. Sono sorpresi, è chiaro. E la delusione c’è, è evidente, ora che i risultati del referendum sulla Brexit confermano che il 52 per cento dei britannici hanno votato per l’addio all’Ue. A fronte di numeri certi, però, adesso si ha a che fare con tantissima incertezza sui risvolti futuri, nei prossimi due anni in cui, passo dopo passo, sarà “costruita” la fuoriuscita dall’Unione.
A Londra, come inviato Rai di Porta a Porta, ha raccolto umori e analisi il giornalista leccese Mauro Giliberti. Le sensazioni sono molto differenziate. Ci sono quelle di pancia, l’amarezza schietta di chi, come Donato Pezzuto, di Trepuzzi, lavora nella capitale come consulente nel settore della cooperazione internazionale e ha moglie britannica e due figli piccoli.

I primi dati avevano fatto pensare ad una vittoria del fronte Remain, condizionato, probabilmente, anche dall’eco che ha avuto l’omicidio della parlamentare Jo Cox. Poi, la doccia fredda. Per chi, come Gianluca Lobefalo, leccese da 18 anni a Londra, lavora nell’alta finanza, prima nella Morgan Stanley e ora con un proprio fondo di investimenti, il Q.W. Capital, bisogna andare con i piedi di piombo. Innanzitutto, difficili le ripercussioni sul turismo nostrano, ma poi, a suo avviso, non tutto sarà negativo.

Adele Bono, 30enne gallipolina, vive a Brighton, pochi chilometri a sud di Londra, da tre anni, assieme al fidanzato inglese. Lavora come commessa in un supermercato e in queste settimane è stata a stretto contatto con cittadini di ogni età: gli anziani, soprattutto, sono stati categorici sulla necessità di voltare le spalle all’Ue, mentre tre giovani su 4 hanno votato per il “remain”, il restare. Per lei è la “fine di un sogno”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*