Barba assolto dall’accusa di concussione e abuso d’ufficio

GALLIPOLI- Vincenzo Barba, l’ex sindaco di Gallipoli, è stato assolto con formula piena dall’accusa di concussione per un gazebo non demolito, perchè “il fatto non sussiste”. I fatti risalgono al 2007, quando Barba, all’epoca sindaco, secondo l’accusa, avrebbe condotto Franco Cataldi, titolare del ristorante “Portulano” a pagare la somma di 5000 euro per ottenere la sospensione dell’ordinanaza di demolizione su di un’opera edilizia, che tra l’altro era anche sprovvista di permesso, visto che la stessa si trovava in una zona legata a vincolo paesaggistico. Per questo motivo, era stato anche accusato del reato di abuso di ufficio. Ma le accuse erano infondate, e Barba è stato assolto anche da quest’ultimo presunto reato con decisione del giudice di non doversi procedere per intervenuta prescrizione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*