Ritrovato furgoncino pirata che ha ucciso la giovane mamma

TARANTO– È stato ritrovato il furgoncino che ha travolto e ucciso, due notti fa, una donna tarantina in via Cariati, nel cuore della Città vecchia. Si tratta di un autofurgone non censito nello Stato Italiano con targa rumena. E’ stato rintracciato questa mattina in una strada del rione Borgo, a Taranto, dove, evidentemente, è stato abbandonato dal conducente. Sulla carrozzeria ci sarebbero i segni dell’impatto. Ha vistose ammaccature sul paraurti. Poco distante era stata già rinvenuta la targa anteriore del furgoncino, persa evidentemente a seguito dell’impatto mortale. Le indagini sono concentrate ora sull’identità del conducente che è fuggito, senza fermarsi.

L’incidente due sere fa nelle strade di Taranto vecchia. Rossella Secci, 41 anni stava attraversando la strada insieme alla figlia 15enne. E’ stata travolta dal furgoncino che è poi fuggito. La donna è morta in ospedale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*