Il prete arrestato per abusi su un bambino respinge le accuse

MESAGNE- Ha respinto tutte le accuse, parlando per più di un’ora al gip Maurizio Saso e al pm Milto Stefano De Nozza. L’ex parroco di Brindisi Francesco Caramia, di 42 anni, originario di Mesagne, accusato e arrestato per atti sessuali continuati e pluriaggravati su un bambino di 10 anni, si è difeso così. Mercoledì È stato arrestato e portato in carcere l’ex parroco della chiesa San Giustino de Jacobis, nel rione Bozzano a brindisi. Le indagini dei carabinieri sono cominciate l’anno scorso,dopo una Denuncia presentata dal pediatra del bambino, al quale la vittima avrebbe raccontato tutto. I fatti risalgono al 2009 e 2010. la denuncia era arrivata da un pediatra: il ragazzino gli avrebbe raccontato di aver subito abusi da parte del prete, circostanziando gli episodi e riferendo dettagli precisi. Gli abusi, a volte sotto minacce e ricatti, sarebbero avvenuti in sacrestia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*