Perquisizioni della Finanza in Comune, quattro indagati. C’è anche un assessore

BRINDISI –Ancora una perquisizione in Comune a Brindisi. Questa volta, a condurre le operazioni in municipio è il Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza che dalla mattinata era all’interno del Palazzo di Città per eseguire un decreto di sequestro emesso dalla Procura per le indagini sono coordinate dal pm Daniela Chimienti.

Destinatari dell’ordinanza sono Pasquale Luperti, ex assessore all’urbanistica dell’amministrazione Consales e, oggi, candidato a sostegno dell’aspirante sindaco Angela Carluccio, Fabio Lacinio, dirigente all’urbanistica, già responsabile del settore Ambiente e ora ai Lavori Pubblici, l’architetto Luigi Dell’Atti e Teodoro Indini, anch’egli funzionario all’Urbanistica.

Turbata libertà del procedimento di scelta del contraente e falso ideologico le ipotesi di reato.Si attendono sviluppi. Intanto arriva una nota in merito alla vicenda della candidata sindaco Carluccio: “Ho appreso marginalmente della vicenda giudiziaria nella quale sarebbe implicato, tra gli altri, il candidato consigliere Pasquale Luperti. Confido nell’operato trasparente e oggettivo della magistratura (del resto l’informazione di garanzia è per sua definizione una tutela per l’indagato), ma mi chiedo se, visto il reato che sarebbe ipotizzato, esistessero i presupposti e le urgenze per cui l’azione svolta questa mattina dovesse avvenire necessariamente a pochi giorni dalle elezioni amministrative”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*