“L’eroina era loro”, la fuga sui tetti e poi le manette per due fratelli albanesi

CAVALLINO- Fermati in mattinata a Cavallino due fratelli albanesi, Maringlon e Marius Alka, dopo un tentativo di fuga sui tetti e un volo di cinque metri dal terrazzo. I due sono ritenuti i proprietari di quei 400 grammi di eroina scoperti dai carabinieri di Soleto sabato sera e che hanno portato all’arresto del 32enne di Guagnano Alessandro Scalinci, oltre alla denuncia di un 43enne squinzanese.
Il reato contestato a tutti dal pm Guglielmo Cataldi è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Ad agire, nel blitz in mattinata, i militari del “Gruppo investigazioni sulla criminalità organizzata” (Gico) della Guardia di Finanza di Lecce.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*